28ma Domenica del Tempo Ordinario (canti)



INGRESSO


Ascolta Sion, apri il tuo cuore

oracolo del Signore

ristabilisco la nostra alleanza,

le vigne ti renderò.

Trasformerò questa valle di Acor

in porta della speranza;

là canterai come sempre facevi

nei giorni di gioventù.


Vieni, vieni, popolo mio là nel deserto con me

tra le dune ti condurrò e poi diretto al tuo cuore

io parlero, popolo mio.


Ed in quel giorno

staremo insieme oracolo del Signore

di nuovo sarò il tuo amato sposo

e non più il tuo padrone

ti toglierò dalla bocca per sempre

i nomi degli altri dei

cancellerò dalla tua memoria

il ricordo di infedeltà.





GLORIA


Gloria a Dio nell'alto dei cieli, pace in terra agli uomini

Gloria a Dio nell'alto dei cieli, pace in terra agli uomini


Ti lodiamo, ti benediciamo

Ti adoriamo, ti glorifichiamo

Ti rendiamo grazie per la tua gloria immensa.

Signore Dio, Re del cielo, Dio padre onnipotente

Gesù Cristo, Agnello di Dio, tu, figlio del Padre


Gloria


Tu che togli i peccati del mondo

La nostra supplica ascolta, Signore

Tu che siedi alla destra del Padre, abbi pietà di noi

Tu solo il Santo, Tu solo il Signore, Tu l'Altissimo Gesù Cristo

Con lo Spirito Santo nella gloria del Padre


Gloria





OFFERTORIO


Per ogni volta che ci doni la Parola di luce, noi offriremo la pace.

Per ogni volta che ci nutre il tuo Pane di vita, noi sazieremo la fame

Per ogni volta che ci allieta il tuo

Vino di gioia, noi guariremo ferite.


Offriamo a Te sinceramente la vita.

Benediciamo la tua pace fra noi.

Saremo l'eco del tuo canto, il seme del tuo campo.

Il lievito del tuo perdono.

Il lievito del tuo perdono.


Non ci separa dalla fede

L'incertezza del cuore. Quando ci parli Signore

Non ci separa dall'amore la potenza del male.

Quando rimani con noi,

Non ci separa dall'attesa del tuo giorno la morte.

Quando ci tieni per mano


Offriamo a Te...





COMUNIONE


Solo tu sei il mio pastore

Niente mai mi mancherà

Solo tu sei il mio pastore, o Signore o Signore


Mi conduci dietro te sulle verdi alture

Ai ruscelli tranquilli lassù

Dov'è più limpida l'acqua per me

Dove mi fai riposare


Solo tu sei il mio pastore...


Anche fra le tenebre d'un abisso oscuro

Io non temo alcun male perché

Tu mi sostieni, sei sempre con me

Rendi il sentiero sicuro


Solo tu sei il mio pastore...


Siedo alla tua tavola che mi hai preparato

Ed il calice è colmo per me

Di quella linfa di felicità

Che per amore hai versato


Solo tu sei il mio pastore...


Sempre mi accompagnano

Lungo estati e inverni

La tua grazia, la tua fedeltà

Nella tua casa io abiterò

Fino alla fine dei giorni.


Solo tu sei il mio pastore...





FINALE


Ave Maria, Ave

Ave Maria, Ave


Donna dell'attesa e madre di speranza,

ora pro nobis.

Donna del sorriso e madre del silenzio,

ora pro nobis.

Donna di frontiera e madre dell'ardore,

ora pro nobis.

Donna del riposo e madre del silenzio,

ora pro nobis.


Ave Maria, Ave

Ave Maria, Ave


Donna del deserto e madre del respiro,

ora pro nobis.

Donna della sera e madre del ricordo,

ora pro nobis.

Donna del presente e madre del ritorno,

ora pro nobis.

Donna della terra e madre dell'amore,

ora pro nobis.


Ave Maria, Ave

Ave Maria, Ave

34 visualizzazioni

 

© 2020 Frati del Palatino

foto: fra Simone Castaldi