top of page

Il Signore ti dia Pace!

Preghiamo e Cantiamo insieme

png_20211029_134719_0000.png
Salmo 27

Il Signore è mia luce e mia salvezza, 
di chi avrò paura? 
Il Signore è difesa della mia vita, 
di chi avrò timore?

Se contro di me si accampa un esercito, 
il mio cuore non teme; 
se contro di me divampa la battaglia, 
anche allora ho fiducia.

Egli mi offre un luogo di rifugio 
nel giorno della sventura. 
Mi nasconde nel segreto della sua dimora, 
mi solleva sulla rupe.

Il tuo volto, Signore, io cerco.
Non nascondermi il tuo volto,
non respingere con ira il tuo servo.
Sei tu il mio aiuto, non lasciarmi.

Gloria.

Salmo 112

Beato l'uomo che teme il Signore, 
spunta nelle tenebre come luce per i giusti, 
buono, misericordioso e giusto.
Felice l'uomo pietoso che dà in prestito, 
amministra i suoi beni con giustizia.

Egli non vacillerà in eterno: 
il giusto sarà sempre ricordato.
Non temerà annunzio di sventura, 
saldo è il suo cuore, confida nel Signore.

Non temerà annunzio di sventura, 
saldo è il suo cuore, confida nel Signore,
Egli dona largamente ai poveri, 
la sua giustizia rimane per sempre,
la sua potenza s'innalza nella gloria.

Gloria.

 

Dal Vangelo di Matteo

Mt 5,13-16

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: " Voi siete il sale della terra; ma se il sale perdesse il sapore, con che cosa lo si potrà render salato? A null'altro serve che ad essere gettato via e calpestato dagli uomini.
Voi siete la luce del mondo; non può restare nascosta una città collocata sopra un monte,
né si accende una lucerna per metterla sotto il moggio, ma sopra il lucerniere perché faccia luce a tutti quelli che sono nella casa.
Così risplenda la vostra luce davanti agli uomini, perc
hé vedano le vostre opere buone e rendano gloria al vostro Padre che è nei cieli."

Dalle Ammonizioni di San Francesco

Considera, o uomo, in quale sublime condizione ti ha posto il Signore Dio, poiché ti ha creato e formato a immagine del suo Figlio diletto secondo il corpo e a similitudine di lui secondo lo spirito.

E tutte le creature, che sono sotto il cielo, ciascuna secondo la propria natura, servono, conoscono e obbediscono al loro Creatore meglio di te. E neppure i demoni lo crocifissero, ma sei stato tu con essi a crocifiggerlo, e ancora lo crocifiggi quando ti diletti nei vizi e nei peccati. Di che cosa puoi dunque gloriarti?

Infatti se tu fossi tanto sottile e sapiente da possedere tutta la scienza e da saper interpretare tutte le lingue e acutamente perscrutare le cose celesti, in tutto questo non potesti gloriarti; poiché un solo demonio seppe delle realtà celesti e ora sa di quelle terrene più di tutti gli uomini insieme, quantunque sia esistito qualcuno che ricevette dal Signore una speciale cognizione della somma sapienza.

Ugualmente, se anche tu fossi il più bello e il più ricco di tutti, e se tu operassi cose mirabili, come scacciare i demoni, tutte queste cose ti sono di ostacolo e non sono di tua pertinenza, ed in esse non ti puoi gloriare per niente; ma in questo possiamo gloriarci, nelle nostre infermità e nel portare sulle spalle ogni giorno la santa croce del Signore nostro Gesù Cristo.

05 febbraio

Vespri e Messa

dalle 18:30

CasaPalatino ti da appuntamento a

venerdì prossimo!

bottom of page